Le aziende con i brand più forti e dinamici crescono il doppio delle altre

Creare il brand, svilupparlo e rinforzarlo è quindi essenziale. Questo perché  un brand chiaro e ben attivato rende distinguibili e memorabili i prodotti e ogni interazione tra i clienti e l’azienda, facilitando le vendite. 

Il nostro punto di partenza è la definizione della value proposition e del posizionamento competitivo che rendono il vostro brand differenziato e distintivo. Da qui sviluppiamo tutti gli aspetti della brand equity: i valori e personalità che caratterizzano il brand, la brand identity attraverso la creazione del logo e della visual identity del brand, la definizione dell’architettura di prodotto e di naming, la creazione del sito web: per rafforzare la vostra brand awareness e rendere unici, memorabili e convincenti i vostri prodotti e la vostra offerta.

Un brand ben articolato è anche la guida di tutte le attività interne all’azienda: del Marketing, delle Vendite e del Customer Service. È inoltre la base per il briefing alle agenzie creative e digitali: una guida per tutti dà coerenza a ogni attività commerciale e di comunicazione.

Le nostre attività per la creazione e la crescita del brand


Il brand non è solo un logo, ma l’insieme di tutte le interazioni che i clienti hanno con il prodotto e l’azienda e degli elementi che lo rendono riconoscibile e memorabile nella loro mente
. Questi elementi sono il patrimonio di marca – la brand equity – che deve essere progettato  e rafforzato  per creare un brand differenziato e rilevante. 

Per questo è necessaria una grande chiarezza, dalla definizione della strategia alla sua realizzazione. Ecco le aree dove possiamo aiutarvi:

Brand strategy

Brand positioning e sviluppo della brand equity nel contesto competitivo: value proposition, personalità e valori differenzianti - attraverso consumer research, desk analysis, interviste e workshop con team aziendale

Visual guidelines

Brand identity: creazione del logo, ideazione del naming e del payoff per nuovo brand o rebranding. Definizione del tone of voice, dei mondi di riferimento del brand che trasmettono percezioni e sensazioni - brand book e brand guideline

Brand architecture

Definizione della struttura della gamma e sua articolazione assicurando coerenza tra brand e prodotti, sviluppo del naming

Corporate branding

Sviluppo della corporate image del brand aziendale: definizione del format grafico offline e online e dei colori, creazione delle guidelines di comunicazione per tutte le attività di marketing.

Digital branding

Sviluppo del sito del brand, SEO strategy, realizzazione user interface coerente con la brand image, user experience - struttura e estetica - linee guida e creazione dei contenuti per sito e social
Un brand di successo parte da un pensiero chiaro, dalla conoscenza dei propri competitor e dei propri clienti e consumatori. Volete creare un brand forte o rinforzare l’identità del brand che già avete?

Chiamateci, siamo pronti a darvi tutte le informazioni e l’aiuto che cercate.

Blog

Per approfondire

Che cos’è il Brand

Il brand è l’identità percepita dal pubblico di un determinato servizio o prodotto e dell’azienda che lo offre. È l’essenza di quello che i prodotti e l’azienda significano per chi ne viene a conoscenza, li acquista o li utilizza – in termini sia pratici e concreti che valoriali e emozionali. Il brand dà significato, continuità e riconoscibilità all’offerta e crea un legame più forte con i clienti. La percezione di un brand deriva non solo dai suoi aspetti visibili come il logo o i colori, ma soprattutto da ogni interazione con i prodotti, l’azienda e le sue persone – dal customer service, ai commessi, al corriere che consegna i prodotti. Le aziende con i brand più forti, crescono più delle altra, che siano grandi o piccole. Il brand crea valore economico. Vedi come e perché nel nostro articolo come creare un brand più forte imparando dai migliori (basato sull’indagine Interbrand dei brand a più alto valore del mondo).

L’insieme di tutte le percezioni positive che differenziano un brand nella mente del pubblico di clienti e consumatori costituisce il patrimonio del brand (la brand equity). Proprio per la quantità di stimoli e percezioni che costruiscono nel tempo il brand, è essenziale capirli e orchestrarli. Noi li suddividiamo in 4 aree, che chiamiamo i 4 pilastri del brand value:

Creare un brand

Puoi approfondire quali sono e come si costruiscono i 4 pilastri del brand value nel nostro articolo come costruire un brand di successo. Questo approccio allo sviluppo del brand è valido nei prodotti consumer, nel B2B e anche nelle Start-up.

Il brand nel food e consumer good

Il brand è nato nell’ambito dei prodotti destinati ai consumatori, ed è sempre più necessario per distinguersi tra i tanti competitor e prodotti spesso molto simili. Il food è una delle aree più affascinanti per il branding, ricco com’è di storie e di emozioni, e con una forte necessità di distinguersi.

  • Quali sono le ragioni per cui il brand è così importante nel food? Trova la risposta nell’articolo perché non si può fare a meno del brand
  • Molti pensano che “creare un brand” sia molto faticoso e richieda grandi risorse, ma non è così. Anche nel vino, proprio per la sua ricchezza di storie non è difficile creare un brand: ecco un esempio di come farlo: come costruire il brand nel vino
  • Un settore dove il brand è diventato importantissimo è quello degli Integratori e Nutraceutici dove distinguersi dalle centinaia di concorrenti è essenziale per il successo in un mercato in così forte espansione. Ne parliamo in questo articolo: l’importanza di distinguersi nel mercato dei nutraceutici

Il brand nel B2B

Il brand sta assumendo sempre più importanza nel B2B: grandi aziende come IBM, GE, UPS, Caterpillar curano il loro brand da anni. Le aziende che investono sul proprio brand hanno in media un EBIT 20% maggiore di quelle che non lo fanno. Mai come oggi il Marketing ha avuto a disposizione tanti strumenti così precisi e efficaci come quelli messi a disposizione dalla digitalizzazione – forse ancora di più nel B2B che nei business consumer.Segui il link per il nostro articolo Ma a cosa serve il Marketing nel B2B? Altre risorse sono a questi link:

Il successo dei nuovi brand, dall’alimentare agli integratori, dalla bellezza alla moda, fino ai brand professionali più tecnici è legato al fatto di avere un proposito condiviso dal proprio pubblico. Avere un brand purpose richiede la capacità di guardare lontano, di immaginare quello che il brand vuole fare non solo per il suo pubblico, ma anche per la società in cui vive. Cos’è un proposito, come fare definirlo ma soprattutto a realizzarlo? Scoprilo nel nostro articolo Brand purpose: saper guardare lontano e mettere in pratica la visione

Diamo forma alle tue idee

approfondisci come possiamo aiutarti a realizzare i tuoi progetti di marketing e comunicazione

team@marketingblu.it